6 votes, average: 4,00 out of 56 votes, average: 4,00 out of 56 votes, average: 4,00 out of 56 votes, average: 4,00 out of 56 votes, average: 4,00 out of 5 (6 voti, media: 4,00 di 5)
Per votare effettua il Login, oppure Registrati

Loading...Loading...

Ergo Proxy incentra la sua trama sulle vicende di Vincent Law, un immigrato moscovita che ripara autorave.
Vincent vive in un mondo futuristico, nel quale la tecnologia è avanzata esponenzialmente, tanto da essere permeata in ogni aspetto della vita dell’uomo.

L’umanità vive in maniera discreta collaborando con il loro fiore all’occhiello, gli Autorave, androidi umanoidi che sono impiegati da tutti e in tutti i settori. La capitale della nuova umanità si chiama Rom-Do, una città cupola dove la vita scorre tranquilla e serena, regolata dal perfezionismo, dal consumismo e dal distacco emozionale che gli abitanti devono dimostrare per essere considerati “cittadini modello” e quindi degni della società.
Questo mondo idilliaco però viene colpito al suo cuore in maniera del tutto improvvisa da due fattori contemporanei: lo scoppio di un’ epidemia che colpisce gli autorave, il Cogito, un virus di origine ignota che permette a quest’ultimi di acquisire consapevolezza di loro stessi, e li rende capaci di provare ogni genere di emozione umana. Il secondo è la fuga di una creatura chiamata Proxy, fino ad allora nascosta in un laboratorio di ricerca segreto, dove veniva sottoposta ad esperimenti per studiare il suo organismo e, in particolare, per scoprire il segreto delle cellule Amrita di cui è composta che la rende immortale.
La sua fuga non può passare inosservata poiché il proxy semina una serie di omicidi al suo passaggio, tanto che il Dipartimento di Sicurezza mette sulle sue tracce la Nipote del Primo Cittadino, l’agente speciale Re-L Mayer.
Nel contempo Vincent Law approda a Rom-Do, faticando ad inseririsi in un sistema così difficile e cinico, soprattutto perché non ha più memoria del proprio passato. Dopo una serie di avvenimenti Vincent si ritrova inspiegabilmente sulla scena di un aggressione compiuta contro l’agente Re-L Mayer e diviene immediatamente accusato di essere implicato nella fuga del Proxy.
Da questo momento in poi parte una ricerca da parte dei due protagonisti, per scoprire chi o cosa sia realemente il Proxy, quale sia il passato di Vincent e del perché inspiegabilmente, i loro destini si intreccino in maniera così inequivocabile!

Scheda Anime

Titolo Originale Ergo Proxy
Regia Shuko Murase
Sceneggiatura Dai Sato
Character Design Naoyuki Onda
Studio
  • Geneon Entertainment
  • Manglobe
Musiche Yoshihiro Ike
Produttore Italiano Panini Video
Episodi 23 (completa) [Vai a Lista Episodi]
Reti Italiane Rai 4

Scheda Manga

Titolo Originale Centzon Hitchers & Undertaker
Autore Manglobe
Disegni Yumiko Harao
Editore Shogakukan
Collana Monthly Sunday GX
Tankobon 2 (completa)
Genere Seinen

Recensione
Ergo Proxy è uno degli anime che più mi ha colpito ed appassionato negli ultimi anni! Contiene tutte le caratteristiche per coinvolgere ogni tipo di spettatore.
Azione, mistero, soprannaturale, amore, intrigo, questi sono solo alcuni dei dati più caratteristici di questo anime. Tutto questo si staglia su una società post-moderna, che ha rovinato se stessa e la natura soprattutto, perdendo il senso del giusto e del reale, a discapito della meccanicizzazione e al “progresso” scientifico\tecnologico.
Il personaggio principale, Vincent Law, è un essere umano in bilico, che non ha ricordi del proprio passato, che vive come immigrato, che deve guadagnarsi il rispetto ma soprattutto la fiducia per poter vivere. Se a questo si aggiunge l’accusa di essere immischiato coi Proxy, beh la reazione e l’evoluzione caratteriale di questo personaggio è straordinaria. Riesce a poco a poco a mostrarsi per quello che è, cresce e si migliora per poi raggiungere una migliore e completa consapevolezza di se.
Il design, le musiche e i colori sono fantastici, per non parlare della bellezza in se di “Ergo Proxy”, e della storia alle sue spalle!
Cosa aggiungere: un anime da vedere assolutamente!
Alla prossima e grazie a tutti!

FacebookGoogle GmailOknotiziePrintGoogle+Segnalibro